In questo articolo andremo a scoprire alcune regole e preziosi consigli per decorare la Chiesa e la location con gli allestimenti floreali per il giorno del fatidico SI. I fiori sono un elemento da non sottovalutare nel giorno del matrimonio perché saranno la cornice di accompagnamento della vostra giornata più bella e dovranno anzitutto rispecchiare lo stile, il tono e l’atmosfera che avrete dato a tutto l’evento. L’addobbo floreale dovrà rappresentare la personalità degli sposi, potrà essere infatti sobrio ed elegante, o romantico, o giocoso, o forte e protagonista.

Per la scelta dei fiori per la cerimonia dell’allestimento della chiesa, al ricevimento alla scelta dei fiori per il bouquet, il primo consiglio è di affidarsi alle mani di esperti fioristi di matrimoni, che sapranno indirizzarvi rispetto ai fiori più adatti al vostro grande giorno. Bisogna farsi consigliare e guidare all’interno dell’affascinante e complesso mondo botanico, ecco perché chi fa questo di mestiere saprà come orientarvi, mostrandovi album e fotografie di altri matrimoni allestiti.

Le regole per i fiori perfetti

Chi curerà il vostro addobbo floreale è preferibile che faccia, prima di darvi delle proposte, un sopralluogo sui luoghi della cerimonia e del ricevimento. I componenti degli addobbi floreali del matrimonio dovranno essere in sintonia tra loro, quindi il bouquet dovrà armonizzarsi con i fiori della chiesa, del ricevimento e dell’auto per il matrimonio.

È consigliabile che la scelta ricada su fiori di stagione, così facendo sicuramente si otterrà una riduzione del budget da dedicare all’addobbo. Un elemento che potrebbe comportare un notevole risparmio economico e che vi permetterà anche di evitare un inutile spreco di fiori, è trasportare i fiori utilizzati per addobbare la Chiesa o il luogo per il matrimonio civile nella location per il ricevimento.

Generalmente la base della decorazione floreale è il bianco, da sempre colore rappresentativo del matrimonio, a cui si può unire un altro colore come il giallo, il blu, l’azzurro, l’arancio, il rosa o il rosso, colore magari scelto in base al tema del matrimonio.

È fortemente sconsigliato creare una forte mescolanza di colori. Ai fiori si possono anche unire erbe e piante verdi. È possibile aggiungere dei frutti agli addobbi floreali del matrimonio come grappoli d’uva in autunno, agrumi o melograni per un matrimonio d’inverno, allegri limoni o mele verdi per le nozze estive.

Un dettaglio davvero speciale

Un dettaglio davvero speciale
Un dettaglio davvero speciale

Un accorgimento molto carino e da non dimenticare è quello di fornire un fiore per la bottoniera dello sposo, dei testimoni uomini e dei padri degli sposi. E accessorio molto carino da poter creare con i fiori è un braccialetto o una spilla per le testimoni e le madri degli sposi. Sono piccoli accessori ma che rendono tutto più speciale, anche per chi lo indossa.

Il Bouquet della sposa

Il bouquet è uno degli accessori principali della sposa e nella sua scelta la sposa dovrà seguire lo stile che avrà dato al resto degli addobbi floreali. Secondo il galateo del matrimonio, l’acquisto del bouquet della sposa è a carico dello sposo, che si preoccuperà di farglielo consegnare dal fioraio o da un suo testimone la mattina delle nozze o, in alternativa, sarà lui stesso a consegnarglielo all’ingresso della chiesa. Per tradizione il bouquet rappresenta infatti l’ultimo regalo da fidanzati che la coppia si scambia.

Il Bouquet della sposa
Il Bouquet della sposa

Il bouquet dovrà assolutamente essere in armonia con il colore e il modello dell’abito da sposa, e il solo consiglio che mi sento di dare è di sceglierlo in base al vostro gusto e al vostro carattere, perché il bouquet è l’elemento, dopo il vestito, che più rappresenta la vostra personalità.