La scelta dell’abito da sposa è il passo più importante di tutta l’organizzazione del matrimonio. Chiunque da bambina, una volta si sarà immaginata questo momento, magari indossando un lenzuolo in testa, modi velo o un abito della mamma che finendo sotto i piedi faceva da strascico. Quest’abito che ricorda tanto quello delle principesse, e che fa sentire la donna protagonista e regina per un giorno.

La scelta dell’abito da sposa è quindi uno dei primi pensieri di una donna dal momento in cui prende la decisione di sposarsi. Sicuramente i sogni di una bambina con il tempo si ridimensionano, ma comunque rimane il dubbio di come dovrà essere fatto il vestito più importante della vita. Romantico o austero? Bianco o colorato? Lungo o corto? Vaporoso o sobrio? Con velo o senza? Classico o eccentrico? In organza, tulle, georgette, mikado, raso, shantung, taffettà o velluto? Insomma la scelta è veramente vasta, e bisogna sapersi orientare e seguire alcune regole generali per scegliere l’abito perfetto.

Alcuni consigli

Alcuni consigli
Alcuni consigli

Innanzitutto il mio consiglio è di sbirciare un po’ su internet per iniziare ad orientarvi. Altro consiglio è quello di provarli, provatene tanti, anche quelli che non rispecchiano il vostro stile o che sulla gruccia non vi convincono, gli abiti si devono giudicare da indossati, solo così potrete trovare quello giusto per voi. Anche perché come fate a sapere come vi sta addosso un abito vaporoso bianco? Vi suggerisco di non partire con un’idea predefinita, ma di individuare lo stile del vostro abito da sposa solo dopo alcune prove.

Regole generali da tenere ben a mente

Per aiutarvi ecco delle regole di massima da seguire, che potranno aiutarvi nella scelta e che possono dipendere ad esempio dal luogo in cui ci si svolge il rito, dalla stagione, dall’età della sposa. In primo luogo se il matrimonio si svolgerà con rito cattolico allora l’abito dovrà essere lungo e bianco. Del colore bianco ci sono numerose sfumature che vanno da quelle calde come l’avorio e il crema a quelle fredde che tendono al ghiaccio, la giusta sfumatura per ogni sposa va scelta anche in base alla carnagione di quest’ultima. Nel caso invece di un matrimonio civile l’eleganza consiglia un vestito corto o un tailleur, ma oggi risultano adeguati anche abiti da sposa lunghi o da sera. Per la scelta di colori diversi dal bianco, solitamente sono indicati per spose al secondo matrimonio.

Elemento da curare con attenzione ovviamente sono anche gli accessori. Primo fra tutti il velo, scelto in base allo stile del vestito, poi le scarpe, che anche se spesso finiscono nascoste dalla gonna, le scarpe giuste danno regalità al look e alla sposa, e soprattutto devono essere scelte delle scarpe comode dato che la sposa dovrà indossarle tutto il giorno. Si può poi giocare con accessori tipo i guanti, cinte, cappelli, gioielli e, perché no, borse e pochette, che dovranno essere adeguati all’abito da sposa. Stessa regola vale per il trucco e l’acconciatura della sposa.

Infine ricordatevi che è il vostro giorno, quindi la scelta alla fine dovrà ricadere solo su quel vestito che vi farà sentire meravigliose, vi farà irraggiare luce, risaltare quello che c’è di più bello in voi, valorizzare la vostra figura!